Salviamo le istituzioni musicali, salviamo la Cultura!

Contatta l'autore della petizione

Questo argomento di discussione è stato creato automaticamente per la petizione Salviamo le istituzioni musicali, salviamo la Cultura!.


Ospite

#1

2014-03-04 16:21

Senza Cultura l'Italia muore. Attiviamoci.

Ospite

#2

2014-03-04 20:18

speriamo che sia utile

Ospite

#3

2014-03-04 21:08

Non si risparmia sulla cultura! L'Italia ha bisogno
di persone che hanno un "credo" e lo difendono dando esempio di come si può operare
senza lucrare!Il nostro patrimonio culturale va preservato!

Ospite

#4

2014-03-05 09:24

Una volta l'Italia era il paese della cultura. Facciamolo tornare all'eccellenza!

Ospite

#5

2014-03-06 12:02

Supporto totale ed incondizionato!

Ospite

#6

2014-03-06 16:42

La musica, insieme con tutte le arti è nutrimento indispensabile dell'anima. Senza cultura l'uomo regredisce a uno stadio di barbarie e di inciviltà che lo rendono indegno di far parte del consesso civile. La cultura consente all'individuo di godere di orizzonti di bellezza altrimenti irraggiungibili. Per questa ragione è ridicolo tentare di misurare in termini di rendimento economico il valore della conoscenza. Sarebbe come mettere in un barattolo la folgorante bellezza di un tramonto e tentare di venderla per tranne vantaggio. Bisogna attivare tutte le energie disponibili per fermare il degrado culturale che sta distruggendo il nostro Paese!
Non lesinerò energie per fare conoscere al maggior numero di persone questa lodevolissima petizione.
Giovanni Acciai
Federica Nardacci
L'autore di questa petizione

#7 Re:

2014-03-06 16:49

#6: -  

 Grazie infinite! Dobbiamo dare un segnale forte. Devono capire che noi esistiamo e che siamo tanti! Noi siamo l'identità di questo Paese.


Ospite

#8

2014-03-06 17:27

E' inutile riempirsi la bocca di belle parole relativamente al patrimonio culturale italiano e poi comportarsi in questo modo, non c'è bisogno di danno e beffa insieme: c'è bisogno di pianificazione, di comprensione e rivalutazione del valore di ciò che abbiamo. Un paese senza memoria e senza cultura è un paese povero e superficiale.

Ospite

#9

2014-03-06 21:50

Un paese che non riconosce le proprie origini culturale è un paese destinato a morire

Ospite

#10

2014-03-06 23:23

Vogliono far scomparire la cultura! Che vergogna.
Lotteremo tutti insieme.

Ospite

#11

2014-03-07 09:22

Stiamo uniti!!

Ospite

#12

2014-03-07 09:49

desidero anche dire che ,quando un popolo non sente più ,nella maggioranza, l'esigenza di coltivare,approfondire elementi umani ,artistici come l'Arte,e la Musica(quella vera), in particolare,allora c'è da preoccuparsi.Non è tanto l'aiuto economico statale,che è importante,ma la sensibilità a questi argomenti.
giomaxe

#13 valori

2014-03-07 10:00

ritengo che anche nel campo dei valori come "Cultura" vi sia da chiarire:Cultura per molti è il tifo per il gioco del calcio,le sagre della cipolla e del cinghiale ecc.l'Arte,di cui l'Italia è straricca storicamente può anche essere coltivata ed avvicinata da molti in modo edonistico ed anche antistorico...
Per me la via giusta è ripercorrere la Storia,in tutte le sue caratteristiche sociali,umane,artistiche,trarne l'insegnamento meditando il perchè,la genesi di sensibilità artistiche che si sono evolute ed hanno prodotto tali e tante Opere d'Arte.Proprio come meditare le bellezze del nostro splendido paesaggio,la freschezza della Natura,il canto degli uccelli o il gorgogliare delle acque in montagna o le bellezze sottomarine.Sono vicino a tutti coloro che amano l'Arte (e la Musica) come espressione dell'Uomo anello integrato e parte superiore di una Natura meravigliosa.

Ospite

#14

2014-03-07 10:00

L'Italia ha avuto per secoli un primato assoluto per la Musica nel mondo. Ricerca da un lato e interpretazione dall'altro devono essere sostenute. Che la petizione trovi ascolto!
Bombarda 32'

#15 Complimenti a questo "stato"

2014-03-07 10:45

L'iniziale di "stato" scritta in minuscolo non è un errore ma volutamente scritta così, perchè un povero paese come il nostro, ridotto allo sfascio da una politica imbecille e ignorante in tutti i sensi e che NON RAPPRESENTA AFFATTO il proprio popolo, ci si deve aspettare solo una sorpresa dopo l'altra, quella più eclatante - e nel contempo vergognosa - è quella di distruggere la nostra cultura.
Da tutto il mondo vengono per ammirare i nostri monumenti e assaporare la nostra musica e un branco di emeriti ignoranti cosa fa? Lascia cadere tutto in rovina perchè NON CI SONO SOLDI.Io mi auguro che questa petizione serva a sensibilizzare chi di dovere ma, conoscendo l'INTELLIGENZA e la "SENSIBILITA'" dei nostri politici, ho seri dubbi in proposito.


Ospite

#16

2014-03-07 10:57

mi sembra più che giusto!

Ospite

#17

2014-03-07 11:45

Auguro a questa petizione il massimo successo in ordine alle conseguenze. Tuttavia, credo che i destinatari on siano soltanto ignoranti, distratti, un po' svaniti, incompetenti, inadeguati alle loro funzioni di solito non meritate. Oh, sì, certamente sono tutto questo Ma soprattutto sono animati da consapevole ODIO verso le istituzioni musicali che noi vogliamo salvare, e da una deliberata VOLNTA' di distruggerle. QUIRINO PRINCIPE

Ospite

#18

2014-03-07 11:56

La Musique dans la culture italienne est une source de revenus économiques et d'emplois salariés très importante. Il ne faut pas négliger cet aspect financier.

Ospite

#19 Re: LA CULTURA ECC...

2014-03-07 14:11

#17: -  

 Hai pienamente ragione, caro Quirino, è purtroppo un dato di fatto che i nostri politici in quanto a cultura siano proprio ZERO ASSOLUTO, salvo una sola: quella di curare i propri interessi, e in quanto a questa non c'è nessuno che li batte!! Siamo la vergogna di fronte al mondo, sì, perchè si cerca di risparmiare sulle  piccole cose, tagliando i fondi ad associazioni che invece dovrebbero essere mantenute in piena efficienza e sovvenzionate ma si vedono i risultati, dove l'unica "cultura" è quella di curare sempre di più i propri interessi e quelli di parte, infischiandosene alla grande di tutti gli altri problemi, basta che stiano bene loro e il resto non conta più!


Ospite

#20

2014-03-07 16:03

La cultura è indispensabile per la società umana, inoltre con la cultura si mangia (si potrebbe)

Ospite

#21

2014-03-07 17:50

è vergognoso voler tagliare le parti delicati della società che hanno bisogno di essere protetti, difesi e sostenuti. Il sapere musicale in Italia è stato il modello per tutta Europa, difendiamolo.

Ospite

#22

2014-03-07 19:36

La musica dovrebbe essere parte integrante della vita di tutti, e non solo di pochi eletti!

Ospite

#23

2014-03-08 11:44

la musica libera la mente
Bombarda 32'

#24 ANCHE NELLE PICCOLE COSE, PERO'...

2014-03-08 13:19

Sempre in tema di musica, anche in piccole realtà non sono da meno - come certe parrocchie - , specialmente là dove ci sono organi che sono dei veri capolavori, lasciati invece in totale abbandono perchè si preferiscono i complessini con chitarre, bonghi e altro...
Oppure ci sono strumenti che, solo a guardali,  farebbero venire l'acquolina a tutti e la voglia di metterci le mani sopra, anche solamente per la soddisfazione di provarli ma, da parte del parroco o da chi gli ha dato precise istruzioni, c'è IL VETO ASSOLUTO di toccarli, a meno che non si sia maestri di conservatorio, con le dovute referenze dimostrabili oppure con l'autorizzazione scritta PERSONALMENTE dalla curia o dal PAPA...
Anche questo, secondo voi, non è AMMAZZARE LA CULTURA???


Ospite

#25

2014-03-08 13:50

Salviamo questi ultimi baluardi della cultura musicale italiana
Facebook