Raccolta firme in opposizione al D.L. Lorenzin sull'obbligo vaccinale

Il 7 giugno 2017 è stato pubblicato in G.U. il Decreto-Legge n.73/2017 contenente le “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”, con il quale è resa obbligatoria per i minori fino ai sedici anni, salvo esonero, la vaccinazione per 12 malattie.
In caso di mancata osservanza dell’obbligo vaccinale, l’art. 1 comma quarto prevede una sanzione amministrativa pecuniaria fino a settemilacinquecento euro (7.500,00 €), oltre alla segnalazione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni, per “gli eventuali adempimenti di competenza”.
Inoltre, il Decreto impone l’esclusione dei bambini non vaccinati o parzialmente vaccinati dai servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia.
Il Decreto viola gli artt. 32 e 77 della Costituzione in relazione, rispettivamente, alla tutela della salute nel rispetto dei limiti della persona umana e all’assenza dei requisiti di “straordinaria necessità ed urgenza”.
Le reazioni avverse anche gravi ai vaccini e i danni permanenti sono sempre più numerosi: centinaia di sentenze definitive hanno riconosciuto un nesso causale tra vaccini e gravi patologie (Corte di Cassazione ord. N. 17027 del 10 luglio 2017, Corte di Cassazione ord. n. 15395 del 21 giugno 2017, Corte di Cassazione ord. n.12491 del 18 maggio 2017, Corte di Cassazione ord. 2684 del 1 febbraio 2017).

Con la seguente raccolta firme, chiediamo che il Presidente della Regione Puglia, dott. Michele Emiliano, sia promotore di un ricorso in Corte Costituzionale a tutela dei cittadini pugliesi, del principio di autodeterminazione nelle scelte sanitarie (art. 32 Cost.) e delle competenze regionali in materia di tutela della salute previste dall’art.117 Cost.


O

Il creatore della petizione potrà vedere le informazioni inserite in questo form.
Facebook