Facciamo Rispettare la Circolare Ministeriale numero 177 del 1969

 

La normativa italiana è piena di cavilli, vecchie leggi, regi decreti, atti stravaganti magari risalenti a decenni fa, mai abrogati e quindi tutt’oggi in vigore. Come l’Azzeccagarbugli di manzoniana memoria, da questo guazzabuglio giuridico è possibile tirar fuori davvero di tutto. E, perché no, anche qualcosa a proprio favore!

In particolare, esiste la Circolare Ministeriale numero 177 del 14 maggio 1969. Oggetto: “Riposo festivo degli alunni. Compiti scolastici da svolgere a casa“. Nei testi normativi “classici” della scuola non esiste nulla che vada così in dettaglio.

In poche parole, la circolare afferma l’importanza del tempo libero per la formazione della cultura (concerti, teatro, mostre dibattiti, ecc.) e della coscienza civica e democratica dello studente, insieme all’importanza dello stare insieme con la famiglia, cosa spesso possibile solo nei weekend.

Dunque:

In considerazione del duplice ordine di esigenze finora prospettate, questo Ministero è venuto nella determinazione di disporre che agli alunni delle scuole elementari e secondarie di ogni grado e tipo non vengano assegnati compiti scolastici da svolgere o preparare a casa per il giorno successivo a quello festivo, di guisa che nel predetto giorno non abbiano luogo, in linea di massima, interrogazioni degli alunni, almeno che non si tratti, ovviamente, di materia, il cui orario cada soltanto in detto giorno.

TENTIAMO DI RACCOGLIERE 10'000 FIRME E FAR SI CHE QUESTA CIRCOLARE VENGA RISPETTATA


O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito. Tuttavia, l'autore della petizione potrà visualizzare tutte le informazioni da te fornite tramite questo modulo.

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per favore controlli la sua casella di posta (e la cartella spam).
Facebook