Fibromialgia riconoscimento Regione Lazio

Al Presidente del Consiglio Regionale del Lazio

(Petizione ai sensi dell’art. 65 dello statuto della Regione Lazio)

Al Presidente della Giunta della Regione Lazio

All’Assessore alla Salute della Regione Lazio

Premesso che:

- la Fibromialgia è una malattia muscolo-scheletrica progressiva e invalidante caratterizzata da dolore muscolare diffuso associato a rigidità alla quale si affiancano una vasta gamma di disturbi;

- le cause di questa malattia sono tuttora sconosciute e la comunità medica internazionale sta conducendo diverse ricerche;

Considerato che:

- la fibromialgia è una patologia per la quale l’American College of Rheumatology A.C.R. ha emesso nel 1990 i criteri diagnostici ed elaborato il “Fibromyalgia Impact Questionnaire – FIQ-I strumento ritenuto valido per il rilevamento e la misurazione della disabilità funzionale e lo stato di salute

- L’Organizzazione Mondiale della Sanità il 24 gennaio 2007 nell’ICD-10 (International Classification of Diseases) ha definitivamente classificato la Fibromialgia con il codice M-79.7 e porta i nomi di “Fibromyalgia - Fibromyositis - Fibrositis – Myofibrositisi” nel Capitolo XIII “Malattie del sistema muscolare e connettivo”

- ad oggi il sistema sanitario nazionale non prevede alcuna forma di riconoscimento per questa patologia e non esistono per essa adeguati protocolli clinici-assistenziali

- la provincia di Bolzano ha ufficializzato nel 2003 la Fibromialgia come malattia cronica e invalidante con diritto all’esenzione

Valutato che:

chi è affetto da fibromialgia è fortemente penalizzato sul piano lavorativo con alto rischio di licenziamento, deve ricorrere a continue analisi, visite specialistiche e assunzioni di farmaci, è escluso da ogni forma di tutela sociale normalmente prevista per i soggetti deboli i malati di fibromialgia residenti nella Regione Lazio in attesa del riconoscimento della Fibromialgia da parte del Ministero della Sanita’ con l’individuazione del codice identificativo definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità inserito nella Classificazione Internazionale delle Malattie come da D.M. n. 329/99 (art.2, comma 2)

Con la presente petizione si chiede a codesta Amministrazione nell’esercizio della propria autonomia

- di attivare un protocollo di riconoscimento per la Fibromialgia con la classificazione e la codifica del nuovo codice M79.9 assegnato alla Fibromialgia con i nomi di “Fibromyalgia - Fibromyositis – Fibrositis – Myofibrositisi” così come definito nell’ultima revisione dell’elenco sistematico delle malattie e dei traumatismi ICD -10 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità al fine di favorire l’utilizzo della suddetta classificazione nelle strutture sanitarie insistenti sul territorio della Regione Lazio;

- di riconoscere la Fibromialgia quale patologia rara e di individuare il centro di riferimento e il presidio dedicato alla diagnosi e cura individuato tra quelli in possesso di documentata esperienza specifica per le malattie rare ;

- l’esenzione dalle spese per le prestazioni sanitarie appropriate per il monitoraggio, la riabilitazione e la prevenzione di ulteriori aggravanti cosi come previsto dall’art. 5, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 29 aprile 1998 n. 124;.


O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito. Tuttavia, l'autore della petizione potrà visualizzare tutte le informazioni da te fornite tramite questo modulo.

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per favore controlli la sua casella di posta (e la cartella spam).
Facebook