PIEMONTE SENZA VIVISEZIONE

PERCHE' CHIEDIAMO ALLA REGIONE PIEMONTE CHE LA SPERIMENTAZIONE ANIMALE VENGA ABOLITA

PETIZIONE AL CONSIGLIO REGIONALE PIEMONTE AI SENSI ART. 85 DELLO STATUTO REGIONE PIEMONTE PROPOSTA DAL GRUPPO NO RBM NO VIVISEZIONE.

La vivisezione (sperimentazione animale), un metodo di ricerca che fa uso di animali vivi per lo sviluppo delle conoscenze biomediche, è purtroppo ancora legale nel nostro paese. A causa delle leggi esistenti, ogni nuova sostanza ed ogni nuova cura devono essere testate sugli animali prima dell’immissione sul mercato. La ricerca sperimentale condotta sugli animali ha rivelato, tuttavia, di essere inutile se non addirittura fuorviante e dannosa, in quanto basata su un errore metodologico: quello di considerare gli animali dei modelli attendibili dell’uomo. Invece ogni specie animale non può essere modello che di sé stessa e le corrispondenze tra diverse specie possono essere verificate soltanto “a posteriori”. Sempre più scienziati hanno ammesso pubblicamente che la sperimentazione sugli animali è un totale fallimento perché ogni specie reagisce diversamente. C’è, quindi, una ragione scientifica per dire no alla sperimentazione: il modello animale è diverso dall’uomo e dà risposte errate per la nostra salute. C’è anche e soprattutto una ragione etica: quella di non sottoporre gli animali a torture inimmaginabili e crudeli per scopi scientifici che nulla hanno di certo ed inattaccabile. La verità è che la sperimentazione sugli animali è solo un grande business e non possiamo permettere agli interessi privati economici e alle lobby che li tutelano di prevalere sul diritto dei cittadini di godere di una ricerca affidabile per la nostra salute. Quello che ogni giorno viene fatto agli animali nei laboratori è un crimine, un atto di inciviltà e cattiveria e di pretesa supremazia dell’uomo sulle altre specie, che non sarebbe mai dovuto esistere e sta a noi tutti fermare questa vergognosa realtà. Per tutti questi motivi, per la tutela della salute dei cittadini e del loro ambiente, per la sicurezza e per il progresso della medicina, per la tutela della vita e del benessere degli animali ed il loro diritto a non essere utilizzati come cavie da laboratorio, CHIEDIAMO ALLA REGIONE PIEMONTE DI ABOLIRE E DI ELIMINARE IMMEDIATAMENTE OGNI FORMA DI VIVISEZIONE O SPERIMENTAZIONE ANIMALE IN QUANTO METODO OBSOLETO, MAI VALIDATO SCIENTIFICAMENTE E CHE NON OFFRE UNA GARANZIA SCIENTIFICA PER LA TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA, DA TUTTI GLI ATTUALI E POTENZIALI AMBITI PER I QUALI È APPLICATA O POTREBBE ESSERE APPLICATA. Si tenga conto che la maggior parte dei cittadini è contro la vivisezione e si è dichiarata favorevole all'approvazione da parte del Senato italiano delle norme restrittive alla direttiva 2010/63/UE. Noi chiediamo, invece, che la Regione Piemonte vada ancora oltre e si ponga come prima Regione a dotarsi di una normativa del tutto nuova che abolisca l’uso della sperimentazione sugli animali una volta per tutte. Chiediamo che la Regione Piemonte promuova metodi alternativi alla sperimentazione animale, metodi che tutelino il benessere degli animali in quanto esseri senzienti. Chiediamo che per far ciò la Regione Piemonte promuova e realizzi appositi accordi con le Università degli Studi e gli Istituti scientifici e di ricerca aventi sede legale nel territorio regionale. E che, in conclusione, dichiari abolita definitivamente e vieti in tutto il territorio regionale la metodica e l’utilizzo della vivisezione in quanto metodo crudele, superato e non più accettabile né dalla società, né dalla scienza medica.

 


NO RBM NO VIVISEZIONE    Contatta l'autore della petizione


O

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito. Tuttavia, l'autore della petizione potrà visualizzare tutte le informazioni da te fornite tramite questo modulo.

Riceverai un messaggio email con un link per la conferma della tua firma. Per favore controlli la sua casella di posta (e la cartella spam).
Facebook